Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:38 METEO:CASTELNUOVO DI GARFAGNANA13°  QuiNews.net
Qui News garfagnana, Cronaca, Sport, Notizie Locali garfagnana
lunedì 08 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Vaccini, scontro Paragone-Sileri: «Siete degli incapaci», «Ma lo sai quanti sono i vaccinati? E allora perché parli?»

Attualità martedì 26 gennaio 2021 ore 18:04

Per la neve chiesta l'emergenza nazionale

neve in garfagnana

La Regione ha avanzato ieri la richiesta e ricorda i 626 volontari impegnati nei soccorsi. Intanto torna l'allerta ghiaccio per domani



CASTELNUOVO GARFAGNANA / ABETONE CUTIGLIANO — Emergenza neve in Garfagnana e sulla Montagna Pistoiese: mentre perdura l'allerta ghiaccio, emessa di colore giallo ancora fino a domani su tutto il territorio regionale, dopo aver decretato lo stato d'emergenza regionale la giunta toscana ha chiesto al capo dipartimento della protezione civile la dichiarazione di stato di emergenza nazionale. Lo ha detto l'assessore all'ambiente e alla protezione civile Monia Monni facendo il punto sullo stato dei territori dopo settimane di criticità.

"Circa due settimane di disagi per le popolazioni per far fronte alle quali la Regione, insieme ai Comuni interessati e a tutti i soggetti coinvolti dall’emergenza meteo, ha fatto ricorso a tutte le proprie risorse a disposizione", ha ricordato Monni.

"Sono stati giorni di enorme lavoro - ha commentato - che ci hanno spinto immediatamente a mettere in moto la macchina della protezione civile regionale con mezzi, attrezzature e personale delle associazioni di volontariato. L'unità di crisi regionale, attiva dal 3 all'11 gennaio, attraverso la sala operativa unificata permanente della protezione civile regionale ha coordinato l'attività di prefetture, Province di Lucca e Pistoia e Comuni interessati, oltre a vigili del fuoco, gestori delle linee elettriche e telefoniche e consorzio Lamma. Sono stati in tutto 626 i volontari, 271 dei quali mobilitati dalla colonna mobile regionale".

Oltre agli uomini, importanti anche i mezzi, circa 50 tra quelli speciali, e le attrezzature tra cui Bob cat, frese, sollevatori, spargisale mobilitati dalla colonna mobile della Regione Toscana, da quella nazionale, Croce Rossa Italiana, vigili del fuoco, Anas, Autostrade". E ora sullo stato di emergenza nazionale si attende. 

Intanto la sala operativa unificata permanente della protezione civile regionale ha diramato un codice giallo per ghiaccio che interesserà tutta la Toscana dalle 18 di oggi, martedì, fino alle 12 di domani, mercoledì 27 gennaio. Dalla serata di oggi e fino alla mattinata di domani possibile formazione di ghiaccio sulle zone soggette a ristagni/scorrimenti di acqua e comunque ad elevati livelli di umidità.

Critiche da Fdi durante la seduta odierna di Consiglio regionale in cui si è fatto il punto sullo stato dei territori dopo le nevicate dei giorni scorsi incalza. Sul versante lucchese è intervenuto il vicecapogruppo regionale Vittorio Fantozzi: “L’emergenza di queste settimane non è stata dovuta al maltempo ma alla politica. Le strade provinciali di Garfagnana e Mediavalle versano in condizioni pietose, mancano manutenzione e pulizia ordinarie", ha detto. Quanto alla situazione sulla montagna pistoiese il consigliere regionale Diego Petrucci, ex sindaco di Abetone Cutigliano, chiede: "Si commissari la Provincia di Pistoia per la gestione delle strade”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca