QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CASTELNUOVO DI GARFAGNANA
Oggi 11°16° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News garfagnana, Cronaca, Sport, Notizie Locali garfagnana
martedì 15 ottobre 2019

Attualità venerdì 26 agosto 2016 ore 14:34

Rocca Ariostesca, via ai lavori all'archivio

Prosegue il recupero e la valorizzazione del monumento simbolo della cittadina. Finiti i lavori al tetto ora si passa nella vicina sala ex Archivio



CASTELNUOVO DI GARFAGNANA — La Sala, entro la fine del 2016, sarà completamente rimodernata e riqualificata, sia all'interno che all'esterno, in modo da poter accogliere mostre, esposizioni ed eventi di varia natura. 

Continua quindi a prendere forma il progetto dell'Amministrazione comunale di trasformare il complesso monumentale in uno spazio espositivo dedicato al territorio. Il recupero della Rocca Ariostesca è infatti parte integrante di un progetto culturale più ampio, che e la stessa trasformarsi in spazio museale dedicato alla storia del territorio, con l'allestimento di spazi per la valorizzazione della figura dell'Ariosto e delle vicende politiche, amministrative, sociali e culturali della Garfagnana, con particolare riferimento al secolo XVI.

Per quanto riguarda il dettaglio dei lavori, il secondo lotto di lavori del progetto 'Rocca Ariostesca' è diviso in due stralci per un importo complessivo di 500mila euro, di cui 400mila finanziati dalla Regione Toscana. Il primo stralcio di interventi da 240mila euro è stato ultimato e i ponteggi sono stati smontati. 

Ora parte il secondo stralcio di lavori da 260 mila euro. L'intervento verrà completato entro la fine dell'anno (31 dicembre) e riguarda la sala ex Archivio.

L'obiettivo e' quello di migliorare sensibilmente la funzione della sede come contenitore di eventi culturali di varia natura (conferenze, mostre di pittura, di scultura e così via), collegandola al percorso museale della Rocca e ripristinando gli spazi per le funzioni amministrative e di rappresentanza. La Sala sara' inoltre adeguata alla normativa esistente in materia di prevenzione incendi, abbattimento barriere architettoniche e sicurezza impiantistica.

Il progetto prevede il rifacimento delle facciate esterne, interne, della pavimentazione e della copertura (con il tetto che verrà smontato e rimontato). Verranno poi eliminate le barriere architettoniche in modo da rendere la struttura accessibile ai diversamente abili, e realizzati due bagni: uno all'interno della sala, idoneo all'utilizzo da parte del portatori di handicap, e un bagno di servizio al piano seminterrato. Previsti anche nuovi arredi per l'interno e il rifacimento degli impianti termici, elettrici e audio/video. Verra' infine realizzata una nuova uscita di sicurezza e un impianto antintrusione e di videosorveglianza.

Il progetto è stato realizzato dallo studio Architetti e Ingegneri Associati,  Arch Pietro Luigi Biagioni, Arch. Marco Ferrando. 

I lavori saranno invece realizzati dalla ditta Lorenzini Pietro Srl. Il responsabile dei lavori per l'Amministrazione comunale è il geometra Vincenzo Suffredini.



Tag

Quota 100, Catalfo: "No a revisione finestre, renziani non governano da soli"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità