Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:25 METEO:CASTELNUOVO DI GARFAGNANA10°19°  QuiNews.net
Qui News garfagnana, Cronaca, Sport, Notizie Locali garfagnana
lunedì 17 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Meloni e l'idea di Palazzo Chigi: «Sono pronta a fare quello che gli italiani mi chiedono»

Toscani in TV mercoledì 21 aprile 2021 ore 08:00

Andrea e Gianluca cercatori di piante delle Apuane

Andrea Elmi e Gianluca Guidi

Amici dai tempi dell’università a Pisa, ora vivono tra le montagne e raccolgono erbe, bacche e fiori da usare nella cucina del loro rifugio.



CAREGGINE — Andrea e Gianluca vivono a Careggine, a 882m sul livello del mare, tra la Garfagnana e l’Appennino tosco-emiliano antico borgo dell’VIII sec d.C. che oggi con i suoi 550 abitanti è il comune meno popoloso di Lucca. Da qui ha inizio il racconto di Michele Fabbrini “Natura e sapori” andato in onda per Geo, il programma di genere documentario di Rai3.

Andrea Elmi e il suo socio Gianluca Guidi sono legati da un'amicizia nata durante le lezioni nella Facoltà di Agraria di Pisa. Oggi gestiscono un agri-rifugio e raccolgono le materie prime a scopo agroalimentare da usare anche nella loro cucina. Si tratta ad esempio di piante rare come il polipodio, una felce antica il cui sapore richiama la liquirizia ed è adatto a preparare dessert e tisane o le noci verdi perfette per il nocino, il timo selvatico e l’artemisia detta anche erba santa per le sue proprietà medicamentose. Dai germogli di abete si produce lo sciroppo secondo antiche preparazioni da preservare.

Gianluca invece, è specializzato in raccolta su terreni pietrosi e difficili dove le piante crescono insinuandosi nella roccia. Tra queste la santoreggia, un’erba speziata molto speciale e l’achillea buona anche a crudo nelle insalate e che prende il nome da Achille che la usò per curare le ferite della battaglia. Tra le sfide da portare avanti, Andrea coltiva nel vigneto più alto della Toscana a 1050m, il Riesling renano, un vitigno a bacca bianca dal quale si ottiene un vino fruttato e di carattere. Da Campocatino, a Vagli a Isola Santa, Andrea e Gianluca riempiono i loro cestini con i doni di una natura generosa e imponente come quelle delle Alpi Apuane per poi restituirne i sapori attraverso una cucina genuina e legata fortemente al territorio.

Elisa Cosci
© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I tamponi emersi come positivi in montagna sono parte di un totale provinciale dei 28 infetti nelle ultime 24 ore. I dati dai bollettini ufficiali
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità