Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:CASTELNUOVO DI GARFAGNANA18°27°  QuiNews.net
Qui News garfagnana, Cronaca, Sport, Notizie Locali garfagnana
mercoledì 29 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Assalto a Capitol Hill, Cassidy Hutchinson: «Trump sapeva che i manifestanti erano armati»

Attualità martedì 15 febbraio 2022 ore 18:28

"Sanitari cuore d'oro appiglio nel calvario Covid"

infermieri covid

Con un'accorata lettera una paziente curata all'ospedale San Francesco con terapia monoclonale ringrazia coloro che l'hanno assistita



BARGA — Sanitari dal cuore d'oro la cui umanità è stata un appiglio nel calvario del Covid-19: è l'esperienza che una paziente curata nell'ospedale San Francesco di Barga con terapia monoclonale racconta affidandola a una lettera in cui ringrazia la dirigente infermieristica della Valle del Serchio Tiziana Nannelli e tutti gli operatori che l’hanno assistita durante il trattamento effettuato nella struttura di Medicina a lei e ad altri pazienti positivi eleggibili per questi protocolli terapeutici. Eccola, la lettera.

“Buongiorno, sono G., la paziente a quale hai tenuto compagnia mentre facevo i monoclonali, volevo ringraziare tutti voi che mi avete saputo tranquillizzare e fatto sentire una persona normale, perché diciamocelo, chi ha il Covid viene guardato in maniera diversa. Sono arrivata spaventata perché si entra in un mondo dove tutto è diverso".

"Voi con quelle tute, guanti, mascherine e visiere che sembrate usciti da un film di fantascienza, ma poi arriva la vostra voce così calorosa e rassicurante, i vostri occhi che accolgono con il sorriso e che mi dicono di stare tranquilla che passerà tutto nei migliori dei modi. Dovete muovervi e lavorare dentro quelle tute impossibili e respirare in quelle mascherine per ore senza perdere l'umanità verso chi arriva da voi".

"Mi avete spiegato tutto quello che c'era da sapere e tranquillizzato su cosa mi spaventava, ascoltandomi e facendomi sentire il calore umano nonostante tutto. Silvia è veramente unica, mi ha accolto e tranquillizzato, Veronique, Luigina e tutte le altre, che ora non ricordo i nomi, ma che sono tutte da ringraziare, anche un grazie alla dottoressa Gigli e uno speciale al dottore (che non so il nome) che mi ha spiegato tutto e ha avuto la pazienza di ascoltare le mie ansie".

"Un grazie speciale e unico a te che mi sei stata vicino parlandomi come se fossimo amiche. Sono entrata sola e spaventata e sono uscita con la sicurezza che se avessi avuto bisogno avrei avuto un punto di riferimento su cui contare. Grazie a voi perché nessuno può immaginare il sacrificio e il lavoro che fate. Non perdete mai l'umanità che mi avete dimostrato perché questo vuol dire essere dei fantastici infermieri e medici. Grazie".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Questi i numeri che fotografano le ultime 24 ore sul fronte Coronavirus in provincia di Lucca. Più di 6000 nuovi positivi in Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità