QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CASTELNUOVO DI GARFAGNANA
Oggi 14°25° 
Domani 13°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News garfagnana, Cronaca, Sport, Notizie Locali garfagnana
sabato 22 settembre 2018

Cronaca lunedì 18 dicembre 2017 ore 16:05

E' morto l'ex ministro Altero Matteoli

Altero Matteoli

Matteoli è deceduto in un incidente stradale avvenuto sulla via Aurelia, all'altezza di Capalbio. Inutili i tentativi di rianimazione



CAPALBIO — Il senatore ed ex ministro Altero Matteoli ha perso la vita alla guida della sua Bmw in uno scontro frontale con un'altra auto. Nato a Cecina, aveva 77 anni.

Stando ai primi rilievi, Matteoli stava viaggiando da solo. Quando i soccorritori sono giunti sul luogo dell'incidente, l'ex ministro era gravissimo ma ancora vivo. I sanitari del 118 hanno tentato in tutti i modi di rianimarlo e di stabilizzarlo ma poco dopo è spirato.

Gravi le condizioni anche del conducente dell'altra auto, una Nissan, e della donna che viaggiava con lui. L'uomo è stato trasferito in ambulanza all'ospedale di Grosseto mentre la signora è stata trasportata con l'elisoccorso fino a Pisa.

Il frontale è avvenuto sulla via Aurelia, all'altezza di Capalbio. La viabilità è stata chiusa in entrambi i sensi di marcia per tutta la durata delle operazioni di soccorso.

Esponente del MSI Movimento Sociale Italiano, Altero Matteoli ne è stato segretario regionale per la Toscana; ha aderito ad Alleanza Nazionale nel 1995 ed è stato consigliere comunale di Castelnuovo di Garfagnana (LU) - di cui è cittadino onorario - e di Livorno per quattro legislature, nonché consigliere provinciale di Livorno, sempre eletto nelle liste del MSI-DN.

Altero Matteoli, deputato dal 1983 al 2006, è stato sindaco di Orbetello da 2006 al 2011, ministro dell'ambiente per i governi Berlusconi dal 1994 al 1995 e dal 2001 al 2006 e delle infrastrutture e trasporti dal 2008 al 2011, sempre con Silvio Berlusconi presidente del Consiglio.

Eletto senatore nella fila di Forza Italia nel 2013, era attualmente presidente dell'ottava commissione lavori pubblici e comunicazione di Palazzo Madama.

Ai tempi in cui era ministro Altero Matteoli fu un fermo sostenitore del progetto della nuova autostrada Tirrenica fra Livorno e Civitavecchia. Fra le motivazioni che utilizzava più frequentemente a sostegno del progetto, ad oggi mai realizzato, c'erano l'inadeguatezza e la pericolosità della statale Aurelia. La strada dove oggi è morto.

Profondo cordoglio per la morte di Matteoli è stato espresso dal mondo politico.

“Siamo addolorati e sconvolti per la morte improvvisa del senatore Altero Matteoli. In questo momento di dolore ci stringiamo alla famiglia, a cui vanno le nostre condoglianze" hanno scritto in una nota congiunta Deborah Bergamini, deputata di Forza Italia e responsabile comunicazione del partito, il coordinatore regionale toscano di Forza Italia, Stefano Mugnai, il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella e i vice coordinatori regionali del partito, Massimo Mallegni e Jacopo Maria Ferri.

“Politico di spessore, sempre dalla parte della gente e del popolo - hanno sottolineato nella nota gli esponenti toscani di Forza Italia - Altero Matteoli era un uomo di sintesi e di mediazione. Metteva la sua esperienza a disposizione del partito e dei giovani militanti e dirigenti. In questi giorni era coinvolto sul territorio toscano nelle numerose cene di auguri natalizi. Con la sua scomparsa, l’Italia, le Istituzioni e il nostro partito perdono una figura di primo piano, che tutta la vita si è spesa per il bene comune”. 

In segno di rispetto, il coordinatore regionale Mugnai ha annullato tutte le iniziative per i festeggiamenti natalizi organizzate dai coordinamenti provinciali e locali di Forza Italia.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità