Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:16 METEO:CASTELNUOVO DI GARFAGNANA10°  QuiNews.net
Qui News garfagnana, Cronaca, Sport, Notizie Locali garfagnana
venerdì 16 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità giovedì 01 aprile 2021 ore 08:25

La polizia ai suoi primi 40 anni con un libro

polizia, uomini e auto

Anche in Lucchesia oggi si celebra il quarantesimo anniversario della riforma che ha smilitarizzato il corpo dando vita alla polizia moderna



LUCCA — La polizia moderna che tutti conosciamo celebra i suoi primi 40 anni con un libro. Anche nella provincia di Lucca oggi si festeggia l'annivresario della legge di riforma che - il 1 aprile 1981 - smilitarizzava il Corpo delle guardie di pubblica sicurezza andando a costituire la polizia di Stato come prima forza di polizia civile a competenza generale. Così di fatto si ridisegnava il sistema della pubblica sicurezza del paese.

E allora in questo anniversario tondo tondo ecco il libro con cui il dipartimento di pubblica sicurezza ha voluto porre l'accento sulla ricorrenza. Si intitola La riforma dell’Amministrazione della pubblica sicurezza il volume del prefetto Carlo Mosca, scomparso pochi giorni fa e che di quella riforma, la legge 121, è stato uno degli ispiratori. 

Dopo il messaggio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, quello del ministro dell’interno Luciana Lamorgese e del sottosegretario Franco Gabrielli, nei 12 capitoli del libro si snodano i temi più significativi di quella riforma lontana nel tempo eppure ancora cosi attuale. Ogni capitolo si arricchisce del contributo di riflessione da parte di una personalità del mondo religioso, scientifico, politico o istituzionale: il cardinale Gianfranco Ravasi approfondisce gli aspetti del servizio, il ministro Marta Cartabia quelli del ruolo delle donne, il procuratore generale Giovanni Salvi l’introduzione del ruolo degli ispettori, Michele Ainis i sindacati, Gianni Letta l'ordine e la sicurezza pubblica e poi ancora Giuliano Amato, Marino Bartoletti, Eugenio Gaudio, Annamaria Giannini, Gaetano Manfredi, Antonio Romano, Maurizio Viroli. Sono 181 pagine ricche di immagini, anche storiche, che ricordano il passaggio da amministrazione militare di polizia ad amministrazione civile di garanzia, illuminata dallo spirito e dal dettato della costituzione repubblicana, al servizio dei cittadini e delle Istituzioni democratiche del paese.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I positivi delle ultime 24 ore sono emersi a fronte di 159 tamponi e 30 test rapidi processati. I dati territoriali dai bollettini ufficiali
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità