Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:20 METEO:CASTELNUOVO DI GARFAGNANA17°23°  QuiNews.net
Qui News garfagnana, Cronaca, Sport, Notizie Locali garfagnana
giovedì 05 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Valentino Rossi annuncia: «Mi ritirerò a fine stagione»

Attualità giovedì 22 luglio 2021 ore 09:06

"Contro i cinghiali competenze al prefetto"

L'incontro in prefettura
L'incontro in prefettura

Troppi, sempre più audaci, vicini. Pericolosi. Sono i cinghiali la cui proliferazione ha contorni emergenziali. E Coldiretti è andata in prefettura



PROVINCIA DI LUCCA — Emergenza cinghiali: la regia complessiva delle azioni di contenimento e prelievo siano affidate al Prefetto in quanto competente per la tutela dell’ordine pubblico e della sicurezza. E’ una delle richieste contenute nel documento che Coldiretti, rappresentata dal presidente provinciale Andrea Elmi e dal direttore Alessandro Corsini, ha presentato al Prefetto di Lucca Francesco Esposito.

Sullo sfondo c’è la recente manifestazione che si è tenuta a Firenze con 300 agricoltori che hanno protestato per l’eccessiva presenza dei cinghiali. Con l’emergenza Covid-19 che ha ridotto per mesi la presenza dell’uomo all’aperto proliferano, con un aumento del 15%, i cinghiali che invadono città e campagne dell’intera provincia.

I branchi si spingono sempre più vicini ad abitazioni e scuole, fino ai parchi dove giocano i bambini, distruggono i raccolti, aggrediscono gli animali, assediano stalle, causano incidenti stradali con morti e feriti e razzolano tra i rifiuti con pericoli per la salute e la sicurezza delle persone. 

“Ringraziamento il Prefetto – commenta il presidente Elmi – per la sua grande disponibilità e sensibilità nei confronti di una problematica che, anche nella provincia di Lucca, è di estrema attualità. Proprio negli scorsi giorni abbiamo presentato una mappatura delle strade a più alta pericolosità dove gli automobilisti hanno più probabilità di incontrare un cinghiale. La presenza fuori controllo dei cinghiali non è solo più un problema per gli agricoltori e l’agricoltura. E’ un’emergenza di comunità”.

Coldiretti ha chiesto, in un documento condiviso a livello nazionale attraverso un’azione senza precedenti, varie azioni di coordinamento che coinvolgano le Regioni con lo Stato. In questo contesto si è avanzata anche la richiesta che la regia complessiva delle azioni di contenimento e prelievo sia affidata al Prefetto in quanto “competente per la tutela dell’ordine pubblico e della sicurezza".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I tamponi positivi emersi nelle ultime 24 ore si dislocano 43 nella Piana, altrettanti in Versilia e 15 in Garfagnana. Ecco dove di preciso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Lavoro

Cronaca