QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CASTELNUOVO DI GARFAGNANA
Oggi 17°29° 
Domani 16°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News garfagnana, Cronaca, Sport, Notizie Locali garfagnana
mercoledì 17 luglio 2019

Attualità mercoledì 01 giugno 2016 ore 18:18

Indennizzi in arrivo per gli attacchi dei lupi

I casi di greggi che hanno subito assalti sono tredici ma secondo Coldiretti di episodi se ne sono verificati molti di più



FOSCIANDORA — Le incursioni dei lupi stanno diventando un serio problema per gli allevatori. Al momento, alle 13 domande presentate per ottenere i risarcimenti sono stati corrisposti 22mila euro di indennizzi. In media si tratta di poco più di 1.700 euro per ogni azienda con casi che hanno anche sfiorato i 7mila euro di danni. Il tutto a fronte di 281 domande per 537mila euro di risarcimenti erogati. 

Chi ha subito attacchi a ovini, caprini, bovini, bufali, suini ed equini ha tempo fino al 9 luglio per presentare in via telematica ad Artea, l’Agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura, o ai Caa, i Centri di assistenza in agricoltura, le domande di indennizzo. La Regione ha stanziato 400mila euro di risarcimento. La priorità andrà agli allevatori che operano nelle zone più svantaggiate e montane. 

Resta il fatto che i risarcimenti sono solo un modo per tamponare il problema. “L’indennizzo, pur essendo uno strumento importante, non risolve il problema alla radice – ha detto Cristiano Genovali, presidente Coldiretti Lucca – l’obiettivo non è quello di risarcire ma evitare i danni da predazione che sono in continua crescita ogni anno a dimostrazione che il fenomeno è diffuso e preoccupante. Non tutti i danni e le uccisioni sono denunciate poiché i meccanismi di indennizzo sono complicati ed i tempi molto lunghi”. 

Nel dettaglio, un allevatore, previa domanda, può ottenere come risarcimento 150 euro per un agnello, 350 per una pecora, 1.200 euro per un montone. I giovani caprini sono valutati 150 euro, una capra 300, un maschio 500. Il valore del danno per uccisioni di bovini e bufali è stimato in 750 euro per i vitelli, fino ai 2.000 euro per le femmine e ai 3.000 per i maschi di chianina. Gli equini vanno dai 500 euro per i puledri, ai 1.000 per le femmine e i 2.000 per i maschi. I suini sono valutati 150 euro ma anche 400 o 650 per le femmine e i maschi adulti di cinta senese.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Lavoro

Attualità