Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:16 METEO:CASTELNUOVO DI GARFAGNANA10°  QuiNews.net
Qui News garfagnana, Cronaca, Sport, Notizie Locali garfagnana
venerdì 16 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità giovedì 04 marzo 2021 ore 10:54

La depurazione si rafforza per 800 utenti

Barga

Iniziano i lavori di adeguamento e potenziamento all'impianto Filecchio Pedona, per un intervento da 510mila euro a tutela dell'ambiente



BARGA — La depurazione si rafforza e va incontro a una migliore salvaguardia dell'ambiente e del territorio. Inizieranno infatti questo mese i lavori di Gaia di adeguamento e potenziamento dell'impianto di depurazione Filecchio Pedona, nel comune di Barga. L'obiettivo principale dell'intervento sull'impianto, che ha una capacità di 800 abitanti equivalenti, è quello di realizzare una filiera completa di pretrattamenti, processo biologico a fanghi attivi e sedimentazione secondaria. Per la realizzazione di questo progetto sono stati stanziati circa 510 mila euro di investimento.

Per quanto riguarda il comparto dei pretrattamenti, è prevista la realizzazione di due nuove grigliature e di un nuovo sistema di sollevamento con due pompe munite di inverter. Per l'ottimizzazione del processo biologico, che rappresenta il cuore dell'impianto, verrà adattata la linea biologica esistente con la tecnologia a cicli alternati, senza l'utilizzo di elettromiscelatori sommersi: saranno installate nuove soffianti, una nuova rete aria e strumenti di misura utili al processo biologico. Si prevede inoltre la realizzazione di una nuova unità di sedimentazione secondaria circolare (adibita alla chiarificazione e all'ispessimento del fango), di un nuovo carroponte, di un nuovo pozzo fanghi, di un nuovo pozzo schiume e di una nuova unità di accumulo fanghi. Per la disinfezione chimica sarà realizzata una nuova vasca in cemento armato, che verrà posata nei pressi del nuovo sedimentatore.

Sono previsti altri interventi a corredo come l'installazione di una rete di raccolta e convogliamento dei surnatanti alla nuova stazione di sollevamento. Saranno poi realizzate altre opere civili per l'alloggio delle soffianti e dei quadri elettrici e saranno svolti interventi di adeguamento dell'impianto elettrico e del sistema di telecontrollo. Il tempo complessivo stimato per il completamento di tutti i lavori sopra descritti è di circa 9 mesi.

"Come amministrazione comunale - commenta la sindaca Caterina Campani - siamo soddisfatti per questo investimento. Considerata la necessità di realizzare tale intervento abbiamo lavorato congiuntamente con la Società Gaia per arrivare a questo importante risultato finalizzato alla tutela dell'ambiente e alla salvaguardia del territorio". "Un impianto importante quello di Pedona, su cui investiamo con priorità per potenziarne i processi, a beneficio della comunità locale e del rispetto dell'ambiente circostante", ha dichiarato il presidente di Gaia, Vincenzo Colle.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I positivi delle ultime 24 ore sono emersi a fronte di 159 tamponi e 30 test rapidi processati. I dati territoriali dai bollettini ufficiali
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Attualità