QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CASTELNUOVO DI GARFAGNANA
Oggi 16°28° 
Domani 17°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News garfagnana, Cronaca, Sport, Notizie Locali garfagnana
lunedì 27 giugno 2016

Attualità venerdì 22 gennaio 2016 ore 17:36

Sta meglio l'uomo che si è rescisso l'arteria

Provvidenziale sarebbero stati l'intervento di un dottore presente al supermercato e il lavoro dei medici dell'ospedale di Castelnuovo Garfagnana

LUCCA — Si è tagliato l'arteria femorale mentre stava disossando l'osso di un prosciutto all'interno del reparto di macelleria della Conad di Castelnuovo Garfagnana. 

Un incidente gravissimo, che per questo ragazzo di 26 anni residente a Corfino avrebbe potuto avere conseguenze ancora più gravi.

Provvidenziale è stato infatti l'intervento di Alberto Mariani, medico del Pronto Soccorso di Castelnuovo che si trovava all'interno del supermercato al momento dell'incidente e che ha tamponato immediatamente la ferita. 

A quel punto il ragazzo è stato trasferito all'ospedale locale dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico, durato circa un’ora e mezza, da parte dell’equipe del direttore della Chirurgia della Valle del Serchio Massimiliano Dal Canto e della squadra di anestesisti guidata dal responsabile Simone Cavani.

A quel punto il macellaio è stato trasportato all'ospedale CIsanello di Pisa da dove verrà però dimesso nelle prossime ore per essere nuovamente ricoverato a Castelnuovo Garfagnana.

“In queste situazioni – ha spiegato il dottor Dal Canto – il fattore tempo è determinante. La prima gestione in loco del collega del Pronto Soccorso e poi l’intervento chirurgico effettuato qui al Santa Croce di Castelnuovo hanno permesso di mettere in sicurezza le condizioni del giovane. Si tratta della conferma che anche in un ospedale periferico possono essere gestiti e stabilizzati casi anche complessi, grazie alla tempestività degli interventi ma anche alla professionalità degli operatori sanitari. Nel caso specifico, la nostra equipe di Chirurgia Generale ha le conoscenze e l’esperienza per gestire emergenze maggiori come questa. Dopo l’intervento, per precauzione, abbiamo comunque ritenuto opportuno il trasferimento a Cisanello, dove esiste una struttura specializzata in Chirurgia Vascolare, dove il giovane è stato sottoposto ad esami strumentali e viene tenuto sotto continuo controllo da professionisti che si occupano quotidianamente della cura di patologie arteriose e venose”

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità