QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CASTELNUOVO DI GARFAGNANA
Oggi 16°33° 
Domani 17°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News garfagnana, Cronaca, Sport, Notizie Locali garfagnana
giovedì 19 luglio 2018

Spettacoli giovedì 19 aprile 2018 ore 12:00

Risate in vernacolo al Teatrino di Vetriano

Il teatro più piccolo al mondo, gemellato con la Scala di Milano e gestito dal Fai, ospita la compagnia pisana Crocchio Goliardi Spensierati



PESCAGLIA — Domenica 22 aprile, alle ore 16, si ride al Teatrino del Fai a Vetriano con una divertentissima parodia goliardica in vernacolo pisano dal titolo "Nerone" presentata dalla compagnia pisana del Crocchio Goliardi Spensierati.

Il Cgs è una compagnia teatrale studentesca, nata all'Università di Pisa nel lontano 1921, che per decenni ha animato la vita goliardica cittadina ed ancora oggi si propone come il gruppo specializzato in parodie di stampo studentesco in vernacolo pisano, curando la diffusione della cultura vernacola e pisana in genere, con incontri letterari, interventi nelle scuole, collaborazione a riviste del settore. Innumerevoli le repliche ed i successi delle scoppiettanti operette comico-musicali, rappresentate anche al Teatrino, "Francesca da Rimini", "Nerone", "La Traviata", "Otello", tutte interpretate da uomini anche nei ruoli femminili.

Stavolta gli attori del Crocchio presentano "Nerone", uno spettacolo nato nell'immediato dopoguerra per rispondere alla sete di allegria che la popolazione pisana manifestava dopo un periodo di grandi sciagure, rappresentata poi nei maggiori teatri della penisola e fu un cavallo di battaglia della “Brigata dei Dottori” durante gli anni ’50.

Il testo è stato completamente rimporpettato per le esigenze di un pubblico nuovo anche se fedele alla tradizione, ed un garbato prologo in ottave introduce lo spettatore nell'atmosfera della commedia. L'azione si svolge nella 'asa di Nerone a Bocca d'Arno quando Pisa era la 'ova dei guerrieri e 'un c'era i telefanini, tra bizzarre ed imprevedibili situazioni, personaggi della decadente Roma imperiale (i richiami all'attualità non sono pochi…). Imperatori, guerrieri, concubine, vecchi senatori e persino fattucchiere si susseguono in un turbinio di intrighi che tiene lo spettatore col fiato sospeso fino all'incredibile finale a sorpresa.

L’irresistibile balletto goliardico dei “Cosciotti non depilati” è il fiore all'occhiello di questa sgargiante rappresentazione, che riesce a divertire argutamente il pubblico trascinato in un susseguirsi continuo di risate.

Per info e prenotazioni Tel. 0583.358131 (Custode ab.- ore pasti) faivetriano@fondoambiente.it



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità