QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CASTELNUOVO DI GARFAGNANA
Oggi 11°24° 
Domani 16°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News garfagnana, Cronaca, Sport, Notizie Locali garfagnana
giovedì 25 maggio 2017

Attualità martedì 14 febbraio 2017 ore 16:20

Tre spettacoli di attimi e di sguardi

Al via giovedì 16 febbraio la rassegna teatrale curata dalla compagnia Il Circo e La Luna

BORGO A MOZZANO — Si chiama D’attimi e di sguardi e si presenta come un lungo viaggio, attraverso il tempo e il territorio, grazie al quale rivalutare la storia e i personaggi che ne hanno fatto parte. Con lo sguardo ironico e disilluso della recitazione, la compagnia Il Circo e La Luna, guidata da Michela Innocenti, propone tre spettacoli tra febbraio e giugno, rivolti sia alle scuole che al pubblico più ampio. Una rassegna teatrale, realizzata in collaborazione con il Comune, Unità Cretiva, Loga Studio e Borgo Eventi, che anticipa di qualche mese la prossima edizione estiva di “Borgo è Bellezza”. Un percorso che prende ritmo attraverso tre racconti ambientati in periodi storici diversi, nei quali viene mostrata la vita quotidiana dei protagonisti, tra sogni, gioie, dolori e sofferenze.

Si comincia giovedì 16 febbraio con Quattordici. La scena si apre sul 1914, allo scoppio della Prima Guerra Mondiale. Tutta la cittadinanza si mobilita e perfino Anthime, mite e pacifico, è costretto ad abbandonarsi al corso serrato degli eventi. Una follia generale, una paura che blocca lo stomaco e il respiro. Anthime riuscirà a cavarsela, facendo appello a quella che è una delle più indispensabili capacità umane: l’adattamento. Lo spettacolo è a cura di Michela Innocenti, anche voce narrante, e vede la partecipazione degli allievi attori adulti del corso di recitazione.

Mercoledì 19 aprile lo sguardo del pubblico si sposterà proprio a Borgo a Mozzano, precisamente nel Medioevo. È qui che prenderà vita La vera storia di Nicolò, personaggio realmente esistito e ricostruito grazie ai documenti rinvenuti all'Archivio di Stato. Una storia, ambientata in un contesto dove l’usura era bandita ma il libero prestito era invece concesso, capace di insegnare l’onestà e l’importanza dei valori e dei sani princìpi. Curatrice dello spettacolo e voce narrante sarà Helga Battaglini, studiosa di storia medievale, autrice di tre romanzi storici e profonda conoscitrice della Mediavalle. Sul palco parteciperanno gli allievi attori del corso di recitazione dedicato agli adulti.

L'ultimo appuntamento, infine, con “D’attimi e di sguardi” è in programma giovedì primo giugnoQui dormì Garibaldi offre un’immagine diversa, sia dell’eroe dei due mondi sia del Risorgimento italiano: gli attori adulti e ragazzi dei corsi di recitazione della compagnia porteranno in scena la storia d’amore tra Giuseppe e Anita. Un personaggio imponente, quello di Anita, che irrompe con forza nella storia dell’uomo che contribuì a fare l’Italia. Voce narrante e curatore dello spettacolo sarà Davide Verrazzani, da sempre concentrato su testi di carattere storico.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità