QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CASTELNUOVO DI GARFAGNANA
Oggi 13°13° 
Domani 10°18° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News garfagnana, Cronaca, Sport, Notizie Locali garfagnana
domenica 22 ottobre 2017

Attualità lunedì 26 giugno 2017 ore 11:38

"Cambiamo i confini del Parco delle alpi Apuane"

Patrizio Andreuccetti

Andreuccetti: "Le modifiche risalgono al 2010, quando né io né Bonfanti eravamo in carica, ma la delibera approvata allora entra in vigore adesso"

BORGO A MOZZANO — L’amministrazione di Borgo a Mozzano si schiera con il sindaco di Pescaglia, Andrea Bonfanti per sostenere le richieste di modifica dei nuovi confini del Parco delle Alpi Apuane.

Il sindaco di Borgo a Mozzano, Patrizio Andreuccetti, spiega così il suo impegno nel sostenere i vicini di casa di Pescaglia: "Le modifiche ai confini del Parco delle Alpi Apuane – spiega Andreuccetti – risalgono al 2010, quando né io né Bonfanti eravamo in carica. La delibera approvata all’epoca entra in vigore adesso, dopo sette anni, modificando, quindi, gli assetti dei nostri territori. Le modifiche riguardano la ridistribuzione delle aree protette del Parco comportando, soprattutto per quanto riguarda Pescaglia, la riduzione delle aree destinate alla caccia e l’individuazione di nuove zone contigue al Parco, con vincoli paesaggistici e urbanistici più severi". 

"Nel 2010, inoltre, Borgo a Mozzano non faceva parte dell’ente Parco delle Alpi Apuane, quindi non fu chiamato a votare in merito alla modifica dei confini. All’epoca, comunque, nessuno si pronunciò in modo contrario alla proposta. Non risultano a verbale, infatti, nelle sedute di votazione sulla modifica richieste cambiamenti o contestazioni che provenissero, anche per mezzo di altri comuni del Parco, dalla nostra amministrazione di allora. Borgo e Pescaglia – prosegue Andreuccetti – stanno lavorando insieme, con la collaborazione della giunta e del consiglio regionali. Quello che chiediamo è di sospendere le modifiche sui nostri territori e la possibilità di esprimere la nostra opinione Riteniamo che vi sia stata una distribuzione iniqua delle aree protette che comporterà lo spostamento dei cacciatori su altre zone, con il rischio della conseguente saturazione». «Le modifiche saranno effettive il 1 luglio – continua il sindaco di Borgo a Mozzano –, ma il 30 giugno è stata convocata una riunione della comunità del Parco delle Alpi Apuane. Noi ancora non ne facciamo parte, ma Pescaglia ha già pronta la richiesta di una con la quale sarà possibile anche proporre modifiche riguardanti il Comune di Borgo a Mozzano".

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità