QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
CASTELNUOVO DI GARFAGNANA
Oggi 18° 
Domani 20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News garfagnana, Cronaca, Sport, Notizie Locali garfagnana
venerdì 24 marzo 2017

Attualità venerdì 10 febbraio 2017 ore 11:55

Il nuovo regolamento urbanistico si presenta

Massimo Betti

Il sindaco Betti presenterà il documento in un'assemblea pubblica giovedì 16 febbraio. Contiene anche proposte di cittadini e professionisti

BAGNI DI LUCCA — Il nuovo regolamento urbanistico si presenta ai cittadini. Per esporre il documento il sindaco ha fissato un'assemblea pubblica per giovedì 16 febbraio alle 21 al Circolo dei Forestieri in piazza Jean Varraud.

"Si tratta – ha commentato il sindaco Massimo Betti – è un passaggio fondamentale della revisione dell’attuale Regolamento Urbanistico, a cui abbiamo messo mano ottenendo un contributo regionale. Un atto molto importante, in quanto andiamo a sanare alcune incongruenze ed errori tecnici presenti nel regolamento urbanistico approvato dalla precedente Amministrazione accogliendo, in questo modo, molte esigenze evidenziate dai cittadini".

A seguito dell’avviso pubblicato lo scorso giugno, infatti, il Comune ha recepito proposte e contributi provenienti sia dai cittadini, sia dai professionisti e, in base a questi, ha stilato una serie di modifiche che rendono il regolamento stesso più aderente alla realtà e agli attuali bisogni di Bagni di Lucca.

"Non è stato possibile – ha detto Betti – accogliere tutte le proposte arrivate, in quanto alcune richiedevano modifiche profonde che, andando oltre il ruolo di semplice variante, avrebbero bloccato l’iter di tutte le altre. Le proposte accettate comunque sono tali da venire incontro alle istanze relative a sbagli nelle destinazioni urbanistiche, piccole incongruenze ed errori cartografici: un’operazione importante per molti cittadini, che vuole anche favorire interventi edilizi ed economici".

Un altro passo del Comune verso il nuovo Piano Strutturale. "L’aggiornamento di questo strumento andava effettuato adesso – ha affermato Betti – perché la stesura del nuovo Piano Strutturale vedrà la vita solo tra qualche anno e, quindi, il perdurare della mancanza di queste varianti avrebbe creato disagio a molti cittadini. Abbiamo la soddisfazione di dire comunque che il nuovo Piano strutturale, essendo stilato tramite la funzione associata dell’Unione dei Comuni della Media Valle, ha avuto accesso a contributi regionali e quindi verrà realizzato a costo zero per i cittadini, differentemente dal passato. In un momento non certamente facile dal punto di vista economico, sfruttare questo genere di opportunità diventa fondamentale per non gravare sulle tasche dei cittadini che ne avranno il massimo vantaggio e, contemporaneamente, riuscire ad amministrare con strumenti aggiornati e attuali".

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Cronaca

Attualità

Attualità